Orzo con i colori dell’oro: zucca e curcuma
25 gen 2019

Orzo con i colori dell’oro: zucca e curcuma

L’orzo è un cereale dalle origini antichissime e si ritiene addirittura che sia stato il primo consumato dall’uomo. In commercio esiste l’orzo perlato (da evitare), quello decorticato e infine l’orzo integrale (che richiedere una cottura molto lunga).

Questo cereale è ricco di sali minerali come potassio, calcio e ferro e per questo è considerato un ottimo rimineralizzante ed energizzante ma vanta anche proprietà antinfiammatorie ed è indicato per chi soffre di problematiche gastrointestinali come colite, gonfiori, acidità, ecc.
Recentemente, la ricerca ha anche evidenziato benefici sul cuore dovuti al contenuto di beta-glucano, una fibra solubile che, tra le altre cose, contribuisce a controllare il colesterolo. ll beta-glucano, infatti, è una fibra considerata benefica per la salute poiché contribuisce a mantenere nella norma i livelli di grassi nel sangue, con effetti positivi sul cuore e sull’apparato circolatorio. Inoltre la stessa fibra può contribuire al mantenimento del peso corporeo ideale e a regolare il senso di sazietà.

Le ricette a base di orzo sono tantissime, diventando protagonista di zuppe, polpette, cotture a risotto o semplici piatti freddi per risolvere una pausa pranzo veloce.
Oggi ve lo propongo abbinato a due ingredienti principe della salute e colore dell’oro, curcuma e zucca, con un aromatico profumo di rosmarino:


ORZOTTO
320 g di orzo
500 g di zucca cotta al forno
brodo vegetale
rosmarino fresco
mandorle a lamelle
curcuma
pepe nero
sale

Scaviamo la zucca e mettiamo in una ciotola la polpa, poi la lavoriamo con una forchetta in modo da renderla ben cremosa.
Prepariamo il brodo vegetale e facciamo tostare l’orzo in padella con l’olio e la curcuma, come si fa per un normale risotto. Aggiungiamo qualche mestolo di brodo e lasciamo assorbire, uniamo la polpa della zucca e altro brodo e proseguiamo la cottura. Uniamo anche qualche rametto di rosmarino intero, per profumare, e mentre portiamo a cottura l’orzo tostiamo in un padellino le mandorle a lamelle.
Uniamo un filo d’olio, mescoliamo bene e poi serviamo l’orzotto con una macinata di pepe nero e le mandorle tostate.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.