Melanzane drenanti e ricche di fibre per una caponata eccezionale
5 ago 2019

Melanzane drenanti e ricche di fibre per una caponata eccezionale

Le melanzane sono ortaggi dal potere diuretico e drenante visto il grande quantitativo d’acqua di cui sono composte. Al loro interno troviamo anche minerali come potassio, magnesio e fosforo, oltre a vitamine tra cui la A, quelle del gruppo B e la C. Le melanzane sono quindi anche un sistema naturale per assicurare queste sostanze al nostro organismo.

Grazie alla ricchezza in fibre, sono utili a tenere a bada il colesterolo e soprattutto a regolarizzare le funzionalità intestinali. La fibra stimola anche la produzione di succhi gastrici che aiutano la digestione donando senso di sazietà.

Questo meraviglioso ortaggio viola, è anche ipocalorico, aiuta il lavoro del fegato stimolando la produzione di bile e ha potere antiossidante.
Attenzione, però, vista l’alta presenza di solanina è bene non mangiare le melanzane crude.

Ottime grigliate, sott’olio, al forno o come crema da spalmare sui crostini (integrali!), oggi ve le propongo in una ricetta siciliana a modo mio: la caponata!

Ingredienti

1 carota;
1 cipolla media;
1 costa di sedano;
1 spicchio d’aglio;
2 melanzane;
pomodorini q.b.;
1 cucchiaio di zucchero di canna grezzo integrale;
prezzemolo q.b.;
olio extravergine d’oliva q.b.;
aceto di mele q.b.;
50 g di pinoli;
1 cucchiaio di capperi sotto sale;
10 olive nere;
un cucchiaino di semi di finocchio

 

La prima fase della ricetta consiste nel lavaggio e nella pulitura di carota, cipolla, sedano, aglio, melanzane e prezzemolo. Le melanzane, dopo il lavaggio, devono anche essere tagliate a cubetti, mentre i pomodorini a metà.
A questo punto con la base di olio extravergine d’oliva si aggiungono carota, cipolla, sedano, aglio, prezzemolo, pomodori e melanzane: questi ingredienti vanno cotti tutti insieme, finché le melanzane non si ammorbidiscono. Allora si glassa il tutto con lo zucchero e l’aceto di mele, aggiungendo infine pinoli, capperi, olive e fiori di finocchio, per gli ultimi due minuti di cottura.
I pinoli vanno utilizzati possibilmente tostati sul fuoco, perché in questo modo intensificano il sapore dell’insieme.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.